Gourmet delivery in villa e vigna

Redazione Cook_inc.

Foto cortesia di Picnic Revolution

Primo Maggio 2020, ore 6,45 del mattino, sogno irrealizzabile di un Pic-nic di mezza primavera. È un giorno X di quarantena e mentre tutto fuori scorre, la natura fiorisce, il tempo passa senza che ce ne accorgiamo e ognuno reagisce a modo suo…c’è chi unisce i puntini per dar forma a qualcosa di nuovo. Picnic Revolution nasce proprio così: ascoltando due frasi che ronzano nella testa incessantemente ­– “La bellezza salverà il mondo” di Dostoevskij e “Uso le mani per farti rialzare” di Rinaldo Sidoli – e decidendo di lasciarsi ispirare. Di fare un giro di telefonate e di far di un’idea un progetto, collaborando con amici ristoratori, proprietari di ville e parchi, aziende vinicole. Partendo da Cuneo e Lucca, per poi arrivare in tutta Italia.

Raccontano gli ideatori: “Convinti che la meraviglia dell’arte e la solidarietà possano diventare gli ingredienti segreti per rilanciare il nostro Paese, abbiamo immaginato prima e messo insieme poi, una rete di professionisti in grado di regalarci momenti unici e irripetibili. Un nuovo concetto di interazione esperienziale che sia al contempo visiva, relazionale, gastronomica ed enologica. Un movimento di spontanea risocializzazione e valorizzazione della bellezza, per sostenere le nostre bellezze, i nostri ristoratori e i piccoli artigiani del vino. Un’idea tesa a supportare un settore oggi molto in difficoltà e che vuole essere di supporto sociale a tutta la filiera”. In sostanza, un picnic formato 4.0 a prova di Post-Covid19 dove “i più bei parchi delle ville storiche italiane e le più suggestive vigne degli artigiani del vino, si aprono al pubblico e diventano la cornice per un food delivery di qualità” organizzato a 360°. Per partecipare basta scegliere la data e prenotare online attraverso la piattaforma iBcard la location, il menu delivery e i vini. Tutto il resto andrà da sé. Si parte il 6 giugno a Villa Bernardini a Lucca con il delivery di Opificio 120 e l’abbinamento vini di Tenuta Montauto. Le successive date verranno via via comunicate attraverso i social network qui. Partner di tutto il progetto è la start up Vigneron.wine, un e-commerce che consente agli appassionati di farsi spedire a casa il vino direttamente dal produttore e di crearsi anche una vera e propria cantina virtuale di affinamento presso lo stesso vigneron.