Testo e foto di Tania Mauri

“Abbiamo riaperto da soli 18 giorni ma lo switch ha funzionato, l’evoluzione c’è stata” con questa frase sibillina Niko Romito esordisce all’incontro che si è tenuto a Roma il 30 ottobre insieme al sociologo Francesco Morace dove hanno voluto raccontare “lo stato delle cose” di Spazio Bar e Cucina (ex Spazio pane e caffè) che si è trasformato in un bar con cucina: la proposta rimane la stessa, ampliata e presentata in maniera diversa.

Un incontro per conoscere e approfondire la visione e il pensiero gastronomico di Romito, il suo story-doing fatto di processi originali e unici, la sua onestà intellettuale di cambiare e ammettere gli errori che capitano in ogni evoluzione personale e formativa.

“Questo 2019 è stato un anno un po’ convulso, pieno di gratificazioni e soddisfazioni per quanto riguarda l’alta ristorazione, ma anche di situazione da risolvere e ridefinire. Il team che si è formato in questi anni è unito e coeso e il lavoro svolto sta portando il gruppo a numeri importanti. Tutto quello che facciamo è all’interno di un sistema circolare che ti porta a guardare in tutte le direzioni. Un vero e proprio ecosistema della cucina dove ogni cosa serve per dare un valore aggiunto” racconta Romito e definito da Morace “un laboratorio socio culturale dove avvengono le contaminazioni senza modificare le origini”.

La sala
Foto di Paolo Volante

Le radici sono a Casadonna, dove vengono forgiate le idee e messi a punto i prodotti, come il pane, in grado di conquistare potenzialmente il 100% del pubblico. “Dopo questi 20 anni siamo in grado di intercettare cosa vuole il consumatore in un processo che parte dall’alto verso il basso, dalla ristorazione gourmet, il Reale, alla mensa dell’ospedale, passando da un format popolare e poi arrivando al bar all’italiana e allo street food, Alt, provando a ridefinire la funzione che il cibo ha nella società contemporanea. In quest’ottica Spazio Bar e Cucina mette al centro il cliente e le sue esigenze che noi modelliamo grazie alla nostra esperienza gastronomica” spiega Niko.

Dalla colazione al dopo cena passando per il pranzo e l’aperitivo, tutto è all’insegna della convivialità e della condivisione, inglobando alcuni piatti e inserendone di nuovi. Uno su tutti l’Antipasto alla romana che richiama quello che veniva portato nelle trattorie degli anni 80 dove i piatti erano messi al centro tavolo e ognuno ne attingeva a piacimento: treccia di bufala La Fenice, prosciutto crudo Cuor di Paganica, baccalà mantecato con salsa di peperoni, alici marinate, zucchine alla scapece, tonno sott’olio fatto in casa, verdure con maionese e polpette di bollito.

Spazio Bar e Cucina è il luogo dove trovare una cucina domestica di qualità che racconta la tradizione culinaria italiana e godere del semplice piacere della convivialità di cui il bar è, da sempre, la massima espressione.

Spazio Niko Romito Bar e Cucina

Piazza Giuseppe Verdi, 9

00198 Roma (RM)

Tel: +39 06 8756 5008

www.spazionikoromito.com