NOBODY MOVE! RIMANIAMO A CASA

Quest’anno il Grand Gelinaz! Shuffle è un MIND TRAVEL (CO2 free). Dimenticatevi di aerei, treni, auto… dimenticatevi pure le valigie. Il 3 dicembre la più grande cena mai vista sulla faccia della Terra andrà in scena nelle vicinanze di casa vostra. 148 Chefs in tutto il mondo saranno protagonisti in contemporanea – ognuno nel suo ristorante – di una giornata di rivoluzione culinaria: 38 Paesi, 138 ristoranti, 700 ore di live cooking, 2200 nuove ricette, 17 time zones e “God only knows what else is in stock“.

Il Gelinaz! è nato dalla frizzante mente creativa di Andrea Petrini, chef scout, critico gastronomico, organizzatore di eventi, grande (grandissimo) collaboratore di Cook_inc. fin dagli albori, &more è stato descritto come un “uomo costantemente in movimento” alla ricerca di nuovi talenti, ancora non riconosciuti, nelle cucine da New York, a Parigi e Città del Capo. Dal 2005 il “Gelinaz! performs food, it doesn’t just cook you dinner” facendo girare gli chef per tutto il mondo per remixare ricette e scambiarsi ristoranti e vite per qualche giorno.

Ma quest’anno il gioco cambia: la parola d’ordine è DOMOSOPHISM – ­l’arte di stare a casa. Tutti al proprio ristorante dunque, saranno le ricette a muoversi. È stato chiesto a ogni partecipante di creare un menu di 8 piatti inediti, di allegarvi le ricette (in teoria in inglese) e di dar disposizioni su prezzi, numero di tavoli e dress code. E di attendere il 5 novembre, data di apertura della corsa alle prenotazioni e data di assegnazione delle ricette su sorteggio bendato. Quindi: un menu di Clare Smyth da Londra potrà finire in Australia e uno di René Redzepi da Noma potrà essere recapitato via email a Lucca in Italia al Ristorante Il Giglio. Il ricevente avrà poco meno di un mese per dar il proprio senso al menu, cercando di rimanerne quanto più fedele, o magari no…alla fine è questo lo spirito del Gelinaz! N.B. nessuno (chefs e clienti) verrà informato della paternità delle ricette.

Riproduzione casuale, menu in viaggio e chef a casa. Perché Gelinaz! cerca “nuove sfide, cercando di capire come imparare da situazioni inaspettate e improvvisate, ispirate dalla bellezza della natura e dal suo caos elegante, sempre disposti a condividere insieme conoscenza e dinamici linguaggi culinari”, afferma Petrini. “E vedere cosa, queste sinergie, riescono a produrre, quante cose inaspettate e fino a dove i contrari possono dialogare e creare cose indimenticabili”.

Gelinaz! Il 2019 porterà gli chef in un viaggio culturale in tutto il mondo, senza lasciare le loro cucine e brigate, il che significa che il Grand Gelinaz! Shuffle 2.0 sarà a ridotta produzione di CO2.

Provocatorio, provocherà la nascita di nuove amicizie e dialoghi culinari. Non si cucinerà solo cibo molto buono da mangiare, ma si vivrà un’esperienza unica davvero: un volo pindarico di otto portate cucinato per la prima e unica volta. One shot.

N.B. siate molto veloci a prenotare, i ristoranti sono solo 138 e i posti a sedere decisamene limitati.

⚠️ I biglietti saranno in vendita dal 5 novembre, ore 12 italiane circa. Per prenotare il vostro posto nella storia gastronomica a Gelinaz! 2019 e per l’elenco completo degli chef e dei ristoranti partecipanti per scoprire chi cucina nella tua zona, visitate il sito www.gelinaz.com (in fretta).

FIRST COME, FIRST SERVED.