Arianna Occhipinti

2,00

Cook_inc. 14

ARIANNA OCCHIPINTI

  • Testo di Giampaolo Gravina
  • Foto di Sofie Delauw

Piano Terra

Prima la terra. Sarà che l’inverno mette a nudo la vigna e dà risalto alle vene del terreno, alle sue rughe, alle sue screpolature. Sarà che in queste contrade alle pendici dei Monti Iblei il suolo s’increspa di roccia calcarea e sembra chiedere un’attenzione, rivendicare una priorità che nel caso del vino Cerasuolo diventa quasi protagonismo. C’era e c’è, il suolo: è riemerso nel Miocene, qualche milione di anni fa, dalle profondità di antichi fondali marini; ed eccolo lampeggiare già nel nome del vino e incorniciare un paesaggio che non ci sta a fare solo da sfondo.

(Scarica il PDF per continuare a leggere)

Arianna Occhipinti

2,00

Cook_inc. 14

ARIANNA OCCHIPINTI

  • Testo di Giampaolo Gravina
  • Foto di Sofie Delauw

Piano Terra

Prima la terra. Sarà che l’inverno mette a nudo la vigna e dà risalto alle vene del terreno, alle sue rughe, alle sue screpolature. Sarà che in queste contrade alle pendici dei Monti Iblei il suolo s’increspa di roccia calcarea e sembra chiedere un’attenzione, rivendicare una priorità che nel caso del vino Cerasuolo diventa quasi protagonismo. C’era e c’è, il suolo: è riemerso nel Miocene, qualche milione di anni fa, dalle profondità di antichi fondali marini; ed eccolo lampeggiare già nel nome del vino e incorniciare un paesaggio che non ci sta a fare solo da sfondo.

(Scarica il PDF per continuare a leggere)