La viticoltura sensibile di Elisabetta Foradori

0,00

Cook_inc. 7

Camminare gli anni. La viticoltura sensibile di Elisabetta Foradori

  • Testo di Fabio Pracchia
  • Foto di Lido Vanucchi

Seguendo il fluire dei ricordi, Elisabetta Foradori intreccia i fili della sua esperienza di vignaiola. Le parole sono sostenute da una gestualità spiccata, teatrale e catalizzante attenzione. Le mani si muovono come ad afferrare i concetti, quasi fosse possibile toccarli, ricomponendo i frammenti di memoria ereditati dal passato per realizzare la cronologia delle esperienze che hanno portato Elisabetta alla pratica di una viticoltura in armonia con la terra, condotta da quasi dieci anni in rigoroso regime biodinamico.

È una mattina ideale per ricordare.

Siamo seduti in mezzo all’orto dell’azienda che, nella tersa luce di inizio settembre…

La viticoltura sensibile di Elisabetta Foradori

0,00

Cook_inc. 7

Camminare gli anni. La viticoltura sensibile di Elisabetta Foradori

  • Testo di Fabio Pracchia
  • Foto di Lido Vanucchi

Seguendo il fluire dei ricordi, Elisabetta Foradori intreccia i fili della sua esperienza di vignaiola. Le parole sono sostenute da una gestualità spiccata, teatrale e catalizzante attenzione. Le mani si muovono come ad afferrare i concetti, quasi fosse possibile toccarli, ricomponendo i frammenti di memoria ereditati dal passato per realizzare la cronologia delle esperienze che hanno portato Elisabetta alla pratica di una viticoltura in armonia con la terra, condotta da quasi dieci anni in rigoroso regime biodinamico.

È una mattina ideale per ricordare.

Siamo seduti in mezzo all’orto dell’azienda che, nella tersa luce di inizio settembre…