Testo di Ilaria Mazzarella

Foto cortesia Accademia del Peperoncino

Per il ventottesimo anno il Festival del Peperoncino, seppur con qualche restrizione anti-Covid, la manifestazione creata da Enzo Monaco che ha contribuito alla notorietà della splendida città di Diamante, si è tenuta dal 9 al 13 settembre 2020. Il peperoncino è un simbolo importante di Diamante, principe della dieta mediterranea e indiscusso protagonista della gastronomia calabrese, e vuole rappresentare “un veicolo e volano di tutto ciò che è arte e cultura in salsa piccante”, come ci racconta Guglielmo Gigliotti, master sommelier che cura la sezione enogastronomica del Festival.

Non solo cibo, ma un festival ad ampio spettro, che raccoglie l’arte in tutte le sue forme, come le vignette sul ring, sezione riservata a caricaturisti e disegnatori satirici di tutta Italia, “perché niente è più piccante della satira”. E poi i cooking-show “Sorsi Piccanti”, con degustazioni di vini e oli calabresi, e ancora il Campionato Nazionale dei Mangiatori di Peperoncino che si tiene nella suggestiva cornice del Teatro dei Ruderi vinto nuovamente da Arturo Rencricca.

In Calabria mangiare piccante significa, infatti, essere forte. C’era fra i contadini un vero e proprio rito di iniziazione, al quale si poteva essere ammessi solo dopo i quattordici anni: per ricordare le tradizioni, la finale consiste in una gara di trenta minuti in cui si mangia peperoncino crudo e tagliuzzato, servito in “portate” di 50 g, con la possibilità di abbinare solo pane e olio.

Negli ultimi anni l’Accademia del Peperoncino premia una persona che si è distinta nel panorama dell’enogastronomia italiana. Sono stati molti i nomi di rilievo ai quali è stato assegnato il premio di Principe Gourmet, a partire dalla prima assegnazione al maestro Gualtiero Marchesi. Il secondo anno è stata la volta di Don Alfonso Iaccarino che poi è diventato Presidente del Comitato per la scelta del vincitore. Non solo cuochi, ma figure di riferimento che hanno contribuito positivamente al settore, come Franco Pepe e Corrado Assenza.

Siamo orgogliosi di comunicare che per la prima volta il premio Principe Gourmet è stato assegnato a una donna, e per la prima volta a una editrice, per il merito di aver dato un taglio diverso all’editoria nell’ambito enogastronomico. Quest’anno la nostra editrice di Cook_inc, Anna Morelli, è ufficialmente Principe(ssa) Gourmet del Peperoncino 2020. “Ho voluto premiare una persona che da quindici anni porta avanti un lavoro di respiro internazionale di cui noi cuochi siamo davvero grati” annuncia Don Alfonso Iaccarino. Con grande professionalità e discrezione, in silenzio, e ragguardevole impegno sia proprio sia della sua famiglia, pubblica in maniera indipendente una rivista quadrimestrale bellissima, che si chiama Cook_inc. – Officina Internazionale di Cucina. Racconta storie da tutto il mondo con enorme sacrificio e determinazione, un grande lavoro che fa crescere noi italiani e ci rende orgogliosi”.

Congratulazioni Anna!