Davide Caranchini

2,00

Cook_inc. 22

MATERIA

  • Testo di Gualtiero Spotti
  • Foto di Stefano Borghesi

Gente di lago e acqua dolce, persone schive poco inclini al dialogo e missoltini nel piatto, storie di contrabbando e di frontiera con la vicina Svizzera ed esistenze provinciali dai contorni leggendari. Sono molti i pensieri che si rincorrono sulla strada che porta verso Cernobbio e la memoria così come le immagini riportano spesso ai racconti evocativi di Davide Van De Sfroos, il cantante laghée nato a Monza ma trasferitosi in tenera età a Mezzegra, sul lago di Como, e diventato negli ultimi vent’anni uno dei più apprezzati narratori dello stile di vita lacustre. A volte con la fedele chitarra a fargli compagnia in lunghi tour, in altre occasioni invece mettendo nero su bianco impressioni e storie, come nel piacevolissimo volume…

(Scarica il PDF per continuare a leggere)